Il Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis è stato fondato nel 1969 da Renzo Gandolfo, col proposito di ridare vigore e dignità alla cultura regionale, studiata e vissuta in chiave europea.
L’attività del Centro Studi Piemontesi si è subito caratterizzata per l’impegno scientifico volto a promuovere lo studio della vita e della cultura piemontese in ogni loro manifestazione, nella convinzione che un’identità  affonda le sue radici più vere e profonde nel proprio patrimonio storico e culturale.
Nelle stanze del Centro sono nate opere storiografiche di grande rilievo, illustri studiosi hanno contribuito alla crescita delle diverse  Collane che sono andate delineandosi all’interno dei molteplici interessi emersi: oltre 300 i titoli in catalogo che rappresentano nel loro variegato specchio di interessi (arte, letteratura, musica, storia, linguistica, dialettologia, poesia) una miniera alla quale può attingere qualsiasi studioso che voglia avvicinarsi a qualche argomento piemontese.
Dal 1972 il Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis pubblica la rivista a carattere interdisciplinare, “Studi Piemontesi”, che esce con cadenza semestrale.

45 anni dopo la “mission” istituzionale è e resta quella di garantire un presidio di qualità aperto e dinamico per la cultura e la civiltà del Piemonte in un contesto europeo e internazionale, operando con tutti gli strumenti disponibili: pubblicazioni, internet, promozione della lettura e della conoscenza, diffusione della cultura come fattore permanente di educazione e di crescita civile e sociale.

Categorie: Editori